Lo scorso 18 giugno, su Foxlife, è andato in onda l’ultimo episodio della 14esima stagione di Grey’s Anatomy, ma Shonda Rhimes non ha abbandonato i fan a loro stessi, mettendo in piedi un nuovo spin-off  e… Lo ha fatto con un’altra webserie. Ottima scelta, Shonda! Il titolo? GREY’S ANATOMY: B-TEAM.

Online da ormai un mese (è partita lo scorso 19 giugno), è composta da 6 episodi che vedono protagoniste le sei matricole del Grey Sloan Memorial Hospital, apparse nell’ultima stagione della serie televisiva. L’avete vista?

Ogni singolo episodio della webserie è focalizzato sul primo giorno da specializzando di una delle matricole e racconta le difficoltà quotidiane dei giovani praticanti, alle prese con la vita complessa e competitiva del mondo della chirurgia. Anche nella webserie, i giovani medici sono infatti fiduciosi di riuscire a impressionare Miranda Bailey (Chandra Wilson), guest star e trait d’union con la serie TV.

Credits photo: indigenouslawjournal.com

Il cast di Grey’s Anatomy: B-Team comprende Sophia Taylor Ali (Dahlia Qadri), Jake Borelli (Levi Schmitt), il super impicciato “Glasses”, Alex Blue Davis (Casey Parker), Jaicy Elliot (Taryn Helm), Rushi Kota (Vik Roy) e Jeanine Mason (Samantha “Sam” Bello), fiamma del dottor DeLuca, interpretato dall’italiano Giacomo Gianniotti.

Oltre alla partecipazione della Wilson, del cast principale di Grey’s Anatomy ci sono Justin Chambers, nel ruolo di Alex Karev, Kelly McCreary che interpreta Maggie Pierce, Kevin McKidd nei panni di Owen Hunt e James Pickens Jr., che interpreta Richard Webber., mentre Sarah Drew (April Kepner nella serie TV madre) ha fatto il suo debutto dietro la macchina da presa, dirigendo tutti i sei episodi.

Le altre digital series di Grey’s Anatomy

Grey’s Anatomy: B-Team non è la prima webserie spin-off di Grey’s Anatomy, che è tra l’altro una delle serie più longeve degli ultimi anni, con 14 stagioni e più di 300 episodi all’attivo. Nel 2009 è infatti stata realizzata Seattle Grace: On Call, che aveva lo scopo di raccontare un’altra faccia del medical drama, attraverso alcuni personaggi secondari che si incontravano all’Emerald Bar City, di fronte all’ospedale.

La seconda digital series spin-off è Seattle Grace: Message of Hope (2010), andata in onda durante la settima stagione della serie TV e ambientata dopo la sparatoria al Grey Sloan Memorial Hospital, con l’obiettivo di raccontare l’impegno del Dottor Webber per risollevare l’immagine dell’ospedale dopo il drammatico incidente.

Credits: abc.com

A ottobre 2017, per celebrare i 300 episodi della serie madre, l’ ABC ha lanciato Post-Opshow online che aveva lo scopo di ricapitolare alcuni momenti memorabili di Grey’s Anatomy. Sei episodi condotti da Gordon James (interprete dell’infermiere Gregory nella serie), che chiacchiera con alcuni importati personaggi della serie tv passando in rassegna gli attimi salienti delle 14 stagioni.

E da un mese è online la quarta “figlia digitale” di Grey’s Anatomy, visibile anche dall’Italia perché disponibile sul sito www.foxlife.it. Sapete che, a noi, piace molto la scelta degli spin-off webseriali di serie televisive, ma vogliamo sapere il vostro parere. Quindi, fateci sapere cosa ne pensate!

 

 

 

Stay update! Subscribe to our newsletter